Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 16 maggio 2017

Hebba: Inquadrare il crollo delle produzioni minerarie d’argento in Cile nel primo trimestre 2017

Fonte: SRS Rocco Report


Quelli della Hebba Investments riprendono ora una grafica di Steve St.Angelo uscita ieri o ieri l’altro in cui Steve faceva notare il crollo delle produzioni d’argento in Cile - giu' di piu’ di 1/4! - nel primo trimestre 2017 rispetto al primo trimestre 2016.

Interessante .. anche se io non amo queste grafiche “spot”, puntuali, riferite a certi determinati timeframe, perche’ possono essere variazioni anche sensibili ma relative, una specie di rumore di fondo per intenderci. Per dire, che ne so, potrebbe essere dipeso (nello specifico non lo e’, e’ per farmi capire) da uno sciopero generale che ha colpito il paese andino o che so io.
Preferisco sempre le grafiche di piu’ largo respiro, in cui certe punte o certi minimi li puoi “tagliare via”, per cosi’ dire. 


Non che Steve non lo faccia ma quelli della Hebba ora approndiscono il concetto in una maniera che mi pare molto intelligente e sul pezzo. 



Come ben sappiamo (no? ;D) l’argento e’ un metallo prezioso la cui produzione mineraria dipende moltissimo da altri metalli, metalli di base per lo piu’, come piombo e zinco o rame .. o anche dal fratellino maggiore, l'oro.

Source: Money Metals Exchange

L’argento “primario” - e cioe’ estratto in miniere “dedicate” specificamente alla sua produzione - e’ solo circa un terzo del totale.

Come altrettanto bene sappiamo (noh? ;D) un po’ tutte le commodities ed in particolare quelle minerarie sono state pompate in questo inizio XXI secolo soprattutto dalla galoppante, incredibile crescita cinese (solo circa nel 2000 la Cina e entrata bel WTO e in un 15 anni e’ passata ad essere quasi la prima economia al mondo ed ha creato al suo interno forse piu’ benestanti che in Europa, 2-300 milioni di persone). Ora anche la Cina sta rallentando da anni e di nuovo in queste settimane il suo sistema finanziario ed economico ha mandato sinistri scricchiolii. Totalino: Le commodities ne risentono. Per esempio il Rame in queste settimane pare minacciare di scendere di nuovo sotto i 2,5 dollari al pound (pound qui come unita' di peso, non di moneta fiat inglese ;D .. circa 453 grammi S.I.).

Quelli della Hebba ti presentano un pajo di grafiche che parlano da sole:


Il Capex e’ .. da Wiki:

Con Capex (da CAPital EXpenditure, ovvero spese per capitale) si intendono quei fondi che una impresa impiega per acquistare asset durevoli, ad esempio macchinari. Si tratta prevalentemente di investimenti in conto capitale che dovrebbero permettere all'azienda di espandere o migliorare la propria capacità produttiva. 
Un livello basso di capex è solitamente indice di investimenti insufficienti, una situazione che se protratta nel tempo potrebbe nuocere al posizionamento dell'azienda sul mercato, poiché potrebbe avere difficoltà ad affrontare con successo la concorrenza.

Quindi il grafico sopra quello che dice e’ che le compagnie minerarie in rame stanno tagliando le spese in investimento, nuovi macchinari, ecc da diversi anni. Un po’ la stessa cosa che e’ successa anche ai miners in oro e argento dopo il 2013, tagliare le spese in ricerca di nuovi giacimenti, sfruttare al massimo le vene piu’ ricche (high grading), tagliare il ricambio macchinari... nobbuono per il futuro, vi pare? 

Vedi tutto nel loro articolo su SeekingAlpha

Totalino del discorso? Dai che ci sei gia' arrivato da solo, no? Se cade la domanda mondiale di commodities minerarie (e’ poi la famosa stagnazione secolare che dovrebbe essere chiara a tutti, il picco delle risorse e picco del debito che si mettono a lavorare assieme to spell disaster ... che poi magari fosse stagnazione! Da baciarsi i gomiti se non diventera’ una recessione globale e poi una recessione globale storica, la famosa decrescita obbligatoria, direi per lo piu’ infelice ... lo sapete, sono matto e catastrofista ;D) .. se cade la domanda di commodities minerarie e il loro prezzo, dicevo, cade per forza anche la loro produzione .. e se cade la produzione di rame, di zinco e di piombo ... cade anche la produzione d’argento, fatalmente. 

Alla Hebba fanno anche vedere gli ultimi dati sull’argento presi dal recentissimo Silver Survey 2017 (mi riservo di farci un bel postone un minimo esaustivo appena ho tempo e voglia)

Come sappiamo (noh? ;D) le produzioni d'argento sono cresciute anche piu’ sensibilmente di quelle dell’oro in questi ultimi lustri (complice sempre la Cina e il suo miracolo economico.. 'sti comunisti! ;D) ... ma finalmente, col 2016, si e’ registrato un calo delle produzioni minerarie. Lieve ma pure sempre un calo. 

Che succedera’ nei prossimi anni? La Cina o chi per lei si riprendera’ e fara’ rinascere la domanda di commodites minerarie? Ce ne sara’ per sempre di queste commodities o prima o poi, scava scava, si arrivera’ ad aver estratto tutto il metallo economicamente scavabile? .... Faites vos jeux, sieurs et dames, faites vos jeux!

9 commenti:

  1. Il progresso rende facile quello che prima era impensabile. Pressare il carbonio molecolarmente per ottenere diamanti. Manipolare i nuclei del piombo per ottenere l'oro. Ciò che serve è solo un pizzico di energia. Ottimizzando i processi della fusione avremo anche quella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehe, la fai facile! .. pressare il piombo :D ... Giuuuusto! :D .. come cazzo e’ che quei coglioni dei CEO dei miners si sfrangono per lustri a cercare nuove miniere da sfruttare, spendendo milionate a go-go, quando basta pressare il piombo! :D

      basta UN PIZZICO di energia (anche quella del gas di una scoreggia per esempio) e ....

      Elimina
  2. Aldo - Ma che succede con l'oro?... stava scendendo tranquillo tranquillo e ora paf!... in salita un'altra volta!... che noia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehe, sei sempre li che aspetti che scenda sotto i 1000 usd eh? Magari fai bene tu, non lo escludo che ci sara' un ritorno da quelle parti anche se non ci confiderei troppo .. ne pare convinta anche una tipo (dirigenza della Agnico Eagle) intervistata da Martenson ora .. racconta alcune cosette molto interessanti anche se per me non proprio nuovissime

      https://www.peakprosperity.com/podcast/108856/leanne-baker-investing-gold-silver-mining-companies

      Elimina
    2. .. comunque i miners, dopo la mossona dell’oro oggi (sull’euro che sale a 1,12 e sul pericolo di impescamento per Trumpo), sopra diverse medie mobili, sono saliti ma non troppo ed ora stanno calando, addirittura dei rossi vedo (!) ... non ci si crede molto, a quanto pare .... oppure visto che finalmente s’e’ visto uno scrollone nell’azionario USA e non solo STAVOLTA sono azionario anche loro (solo quando si scende! Manaccia!)

      Bitcoin invece tonicissimo, se ne sbatte di tutto, di nuovo a 1800 dollari (cose’? un terzo PIU’ di un’oncia d’oro? :O)

      Tu Aldo ne hai di cripto? Niente?

      Elimina
    3. Dipende se gliele accettano sulla spiaggia.

      Elimina
    4. Aldo - Cripto? No, ci avevo pensato un po di tempo fa ma non mi avevano convinto per niente... Quando voglio fare speculazioni vado al casinò e punto sul pari o sul dispari... ho il 50% ( o meglio il 49,999%) di possibilità di raddoppiare... ecco, queste sono le speculazioni che mi piacciono ma lo faccio molto raramente...

      Elimina
  3. ER, da un po'dedico tutto il tempo che mi rimane dopo il lavoro nel mondo crypto.
    Oggi ho liquidato tutto l'azionario - tranne Unisai che mi spetta il divedendo e un ETC long 3x sul silver

    Smetto di seguire i forum dedicati alla finanza, le news correlate ecc...

    Ho appena fatto un acquisto di silver fisico approfittando dei saldi di queste settimane. Non è molto ma per un po' mi sono tolto il pensiero..

    Bellissima la serie canada wild life. Sembre bellssimi i kookaburra e sopresa mi piace moltissimo il formato 2oz della serie Lunar (2017 il galletto)..

    Un po' deluso dalla serie Queen's Beasts

    Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oi, fai bene. Visto che il mondo e’ fatto a dimensione di speculazione ormai, se uno riesce, nel suo piccolo, a farne di vincenti gli faccio l’applauso :D .. comunque, per dire, mica solo nelle cripto si fanno dei +100% on pochi gg. Il JNUG ora ha fatto +50% in pochi giorni per esempio, certe compagnie in Mariuhana hanno fatto dei +1000% mi pare, idem il JNUG un anno fa ...

      Comunque benissimo anche le cripto, vedo che il BTC ha una forza che nei metalli CE LA SOGNAMO in questi mesi. Il mio dubbio e’ sul lungo periodo: i governi le lasceranno stare? E le varie IVA e tasse varie le lasceranno cosi’, non pagate, in allegria? Non credo. Che poi la tecnologia blockchain verra’ usata anche dalle banche e sara’ il futuro e’ probabile (leggevo Black che avendo aperto la sua banca personale era rimasto BASITO a scoprire che lo SWIFT usa ancor oggi a livello mondiale Windows XP o qualcosa del genere (!!!)


      Il bel punto che hai capito e’ che coi proventi delle speculazioni comprarci (anche) UN PO’ DI SANO METALLO FISICO non fa mai male ;D

      Elimina