Argento Fisico

Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 24 maggio 2017

Ehang 184

Fico! 



... chissa’ con che cosa le fanno le batterie di aggeggino. ;D

I Persuasori (Gli Sciacalli)

Ma quant’e’ mitica questa sigla di John Barry?



Che flash! Mi ricorda quando ero proprio bambino, immagino fine anni ’70 :D 

.... pero’ ... cazzo, rivedendoli ora .... ma questi due in pratica sarebbero stati il vero nemico, i para servizi segreti CIA-MI6 sostanzialmente, quel genere di simpaticoni che John Perkins chiama jackals nel suo “confessioni di un killer economico”, gli sciacalli. In pratica gli assassini che organizzavano l’eliminazione di leader politici non comprabili, che organizzavano rivoluzioni colorare prima che fossero tali con l’”epoca Soros”, che facevano cadere l’aereo di gente come Mattei o che lavoravano dietro le bombe di BR e fasci proprio negli anni ’70 in cui andava in onda “Attenti a quei due” in Italia ... dei veri e propri pezzi di merda, in buona sostanza! Guarda la sigla, Curtis (ma e' di origini napoletane?) in marina e poi a fare affari a Wall Street, e Moore (RIP) ufficiale dell’esercito di Sua Babbioneria, nobilastro fra corse di auto e di cavalli ...

Pensa te con che eroi ci hanno cresciuti. :o

---

Post su Zero Hedge di qualche giorno fa su alcune “teorie della cospirazione” che si sono poi regolarmente rivelate dei fatti provati. 


Esempio 6: Colpi di stato e manipolazioni di elezioni e di governi esteri da parte della CIA (se ne citano solo alcuni ma sono molti di piu’ ovviamente):

6. CIA assassinations and coups in foreign countries 
When operatives for the Democratic Party claim the 2016 United States presidential election was tampered with by a foreign entity, it’s hard not to cringe at the irony. Firstly, they’ve presented no evidence, except to claim that government intelligence agencies believe it to be true. Sorry, that’s not actually evidence. That’s like the police saying they have DNA evidence but never actually scientifically presenting it in court. It’s kind of unnerving that we even have to point that out. Secondly, our own government and intelligence agencies, namely the CIA, have actively and aggressively subverted countless foreign elections over the last century and, in some cases, have outright funded the assassinations of candidates. 
This subject could easily fill a multi-volume book, and countless authors have worked over the years to uncover the role of the CIA in foreign coups. Using every tool in their arsenal — including white, grey, and black psychological operations, counterinsurgencies, and brutal coups aimed at repressing and destroying radically democratic candidates — the CIA has subverted the “will of the people” across the world. 
The most commonly noted instances of the CIA meddling in foreign elections and governments include the following: South Korea (late-1940s); Italy (1948-mid-1970s); Guatemala (1954); Congo (1960), Dominican Republic (1961), South Vietnam (1963), Brazil (1964); Uruguay (1969); Bolivia (1971); Chile (1970-1973); Argentina (1976); Australia(1975); El Salvador (1980); Iran (late-1970s); Grenada (1983) Haiti (1986); Panama (1990) Nicaragua (1990); Czechoslovakia (1990); Peru (1990-2000) Yugoslavia (2000). This is but a small sampling of countries where even mainstream news outlets and, in many cases, the CIA itself, admits calamitous U.S. involvement. There are literally dozens more and, of course, this is restricting the conversation to soft coups — otherwise, we could certainly include the complete military decimation of Iraq, Afghanistan, Libya, and other Middle Eastern countries during the War on Terror, as well as the myriad imperial wars against perceived communist threats. 
‘A foreign government hacked and subverted our election!’ 
The irony is thick with this one. Payback’s a bitch…..which, of course, isn’t giving our intelligence agencies, who have proven themselves to be pathological liars, the benefit of the doubt regarding their claims of Russian collusion during the 2016 presidential election. It’s just to kind of say…..you reap the harvest you have sown. When you look at the track record of the United States government, it’s a wonder the average citizen is safe traveling abroad.

martedì 23 maggio 2017

Maloney sulla performance dei miners nella deflazione degli anni ‘30

L’altro giorno vedevamo come Oro e Miners si sono comportati nelle maniere piu’ diverse nei post crash passati. Alle volte all’azionario USA in crollo correvano entrambi, a volte solo l’oro e i miners invece crollavano... di tutto di piu’. Non proprio una cosa facilissima da decifrare. 

Ma quelle erano chart sui casi post fine del Bretton Woods originale del 1944 (1971).


Oggi Mike Maloney ha pubblicato questo video in cui Jeff Clark parla di come i miners salirono meglio di qualsiasi altra cosa nella deflazione degli anni ’30 post Wall Street Crash del ’29 ... e anche dopo che F.D.Roosevelt ebbe confiscato l’oro degli americani. Dopo averlo confiscato rivaluto’ il valore dell’oro da circa 20 a 35 dollari l’oncia, una svalutazione del dollaro rispetto all’oro del 70% (!). Il fatto e’ che allora FDR rese anche illegale per gli americani possedere oro (a parte giojelli e fedi) ... e allora la gente si mise a comprare azioni delle compagnie minerarie in oro, cosa ancora legale. 




Entrambi pensano che siamo diretto verso una deflazione ancora piu spinta e si domandano quindi come si comporteranno oro e miners in questo scenario (a cui seguira’ l’inflazione spinta, se ricordo bene il Maloney pensiero). Tipicamente si pensa all’oro come hedge, come protezione contro l’inflazione ... ma qui si vuole dimostrare (Maloney vende oro e argento, anche se non nasce come venditore di metalli preziosi) evidentemente che non e’ vero che in deflazione l’oro fara’ per forza schifo. 

E si fa anche notare che se tutti cercano di dipingere - o credono proprio - che l’oro sia solo una commodity (in deflazione le commodities - grano, riso, rame, ferro, petrolio ... - sono le prime ad essere colpite) .. allora come mai solo un 11% dell’oro va in usi industriali? L’oro e’ moneta, altro che! dicono loro (e dagli torto ... vedi il "dettaglio” che ogni BC del mondo conserva delle riserve auree)


PS: A quando i BTC, gli ETH, ecc. come riserve delle Banche Centrali?

Fergusson: Correlazione fra Oro e Yen

E cheddire della correlazione spinta fra oro e Yen in questi ultimi anni? 



Capisco la correlazione col prezzo del petrolio, capisco la correlazione inversa col Dollaro, ma l’accuratezza con cui Oro e Yen pajono seguirsi (chi segue chi? direi l'Oro che segue lo Yen ... che a sua volta lavora all’inverso del Dollaro ... ) da alcuni anni ha abbastanza del paranormale ai miei occhi di “trader” ancora sbarbo e autodidatta. Soprattutto perche’ di tutti i mercati dell’oro fisico abbiamo sentito parlare in questi anni tranne che di quello giapponese! So piu’ o meno solo che uno dei piu’ grossi dettaglianti del paese e’ tal TanakaGold ... ma della domanda giapponese di oro non si parla mai. Forse perche’ rispetto a quella cinese o indiana e’ ridicola.

Ad ogni buon modo guarda qua il prezzo dell’oro in Yen:

Da BullionVault

Impressionante. Pare quasi un peg dal 2011 ad oggi!

lunedì 22 maggio 2017

Maloney: aggiungere un po’ di criptovalute alla ricetta per fronteggiare il grande crash / Armstrong: Bitcoin e le altre cripto

Anche Maloney arriva adesso a dire che e’ il caso di avere un po’ di cryptocurrencies 
Intanto Bitcoin non sembra volersi fermare, superati i 2000 dollari solo 2 giorni fa ...




.. ha toccato adesso i 2150 dollari (!). E nel frattempo, qualche giorno fa, Ripple ha superato la "capitalizzazione dei BTC: 42 miliardi di dollari contro 39 dei BTC. And counting. 

Come vedevamo l’altro giorni in argento, per esempio nel 2016, sono andati in investimento solo 4,4 miliardi di dollari. Quindi grossomodo ognuna di queste cripto ha raccolto in questi ultimi mesi (2-3 anni i BTC) quanto ha raccolto l’argento in una decade (!?!).

La Gold/Bitcoin ratio quasi quasi non le voglio neanche calcolare ... di 'sto passo fra qualche giorni sara’ 2 a 1 (2500 usd contro 1250). Pazzesco. Veramente da restare a bocca aperta.

Mike ritira fuori la solita vecchia storia (per noi) dei cambi di guardia storici, dei passaggi da un sistema monetario allaltro. Sembra sempre pensare che dopo il grande crash in arrivo il sistema internazionale tornera’ ad avere qualcosa di reale a “sostenerlo” (vedi oro), ma si domanda se non potranno essere le cripto a dominare il mondo post-crash. (?!)

Anche su Zero Hedge i commenti hanno cambiato tono da qualche mesetto. Se prima erano tutti ad abbajare contro il commentatore Phonestar, che prometteva BTC superstar, ora tutti confessano di avere aperto posizioni, di avere questa e quella cripto e si discute persino un po’ su quali siano i cavalli migliori. 

Anche Armstrong pare avere cambiato posizione. Dopo averne previsto un crollo sotto i colpi dei controlli e delle regole cinese, il 14 scriveva:

(...) BitCoin must change its structure or it will never become a valid currency with a stable store of value which is supposed to be the whole point. It is just an asset class of high volatility. 
For this reason, BitCoin is not ready for prime time.

Bitcoin deve diventare stabile se vuole essere una riserva di valore, in questo senso BTC non e’ pronta per andare in prima serata.

However, that is a separate and distinct problem from the technology. 
For now, BitCoin represents a threat to governments for it is used to get money out of places, avoid taxes, and is an alternative currency. 
Throughout history there have been alternative currencies and as long as people accept them, at times, they have become the major currency when government does the crash and burn. (see Two-Tier Monetary Systems & Local Alternative Currencies) 
Longer-term, this technology may be the future after the crash and burn.

Pare distinguere fra BTC e la tecnologia, la blockchain (non la cita, dice solo “la tecnologia”).

BTC rappresenta un pericolo per i governi perche’ viene usata per far uscire soldi da un paese, per evitare tasse e come valuta alternativa. 

Per tutta la storia sono state usate valute alternative - e linka un suo vecchio, lungo e interessantissimo post sui sistemi monetari a piu’ livelli - ed e’ anche accaduto, alcune volte, che la valuta secondaria soppiantasse la vecchia regina. 

Nel lungo termine questa tecnologia potrebbe essere il futuro, dopo il grande crash.


giovedì 18 maggio 2017

St.Angelo: Carta contro Fisico. Lo stupefacente livello di leva nel mercato dell'argento

Da Steve St.Angelo una grafica sul livello di speculazione di carta-bit sull'argento rispetto al valore annuale dell’argento fisico reale “sottostante” quelle speculazioni.



2.275 miliardi di dollari contro 4 miliardi e mezzo di valore del fisico. 517 a 1. Non so se mi spiego: 2,2 Trilioni di dollari :O ... Tz. Come negli altri mercati ;D



Asset comprati dalle banche centrali in 5 anni: 7.000 miliardi di usd.

Specula come vuoi, comprati i monetabit, gli etereo e quel che vuoi ... ma ascolta zio, quando hai due soldini d’avanzo comprane un po’ di argento - rigorosamente fisico - metti via e dimenticatene. ;D ... questo se ti pare che vada tutto bene, banche solide, futuro sicuro con l’eurone che ci protegge, tasse in calo, disoccupazione ai minimi storici, debito pubblico quasi zero e nel caso monetizzato veramente dalla banca centrale ...


Da Jesse: Ecco gli eroi, nomi e cognomi delle bullion banks che creano questo simpatico mercato:




---

Ah, l’altro giorno vedevamo un po’ quant’e’ piccolo il mercato dell’oro... in un altro post ora Steve mostra anche quant’e’ piccolo il mercato dell’oro e dell'argento (della serie: se dovesse crollare qualche altro mercato i trilioni in fuga dove correrebbero? E che effetti avrebbero?)



Occhio che qui - 3,1 trilioni di dollari - si parla di “tutto l'argento e tutto l’oro del mondo”, tutto quello esistente e conservato in giro per il mondo e in tutte le sue forme - lingo, monete, giojelleria, argenteria, ETF, banche e banche centrali - non di quello prodotto in un anno!



---

Quest’altra grafica c’entra eccome anche lei con l’argento e l'oro, come sappiamo ... beh, questa centra con tutto e di piu’ e non lascia adito a particolare ottimismo.




25,1 sono i miliardi di barili di petrolio consumati in un anno nel mondo (2016) ... 9 miliardi di barili e’ la media dei nuovi barili di petrolio scoperti in nuovi giacimenti e da estrarre, media negli ultimi 15 anni ..... 2,4 miliardi di barili e’ il nuovo petrolio scoperto e da estrarre nel 2016. 


Meno di un decimo (1/10 !) di quello che il mondo consuma. Si consuma per 10 pieni e se ne trova di nuovo per 1 solo pieno. In bocca al lupo. A casa mia questo vuol dire che prima o poi 9 resteranno a piedi. Anzi, 10 o 11 resteranno a piedi visto che intanto la popolazione cresce di 50-60 milioni di anime all’anno (ogni 365 gg c’e’ un Italia di gente in piu’ sul pianeta).


... ma certo, sono io che porto jella, andremo tutti a solare, a fotovoltaico .. o con le macchine a carbone, a bio-fuels (basta rinunciare a mangiare visto che i campi serviranno per quello) .. ma poi cheddico! Ma c’e’ 'o miraaAAAaacolo! Lo shale! Eh! :D .... poi avremo energia infinita grazie alla fusione fredda, dai! .. le 'stronavi spaziali, i pozzi di petrolio sugli asteroidi .. cazzo ci sono pianeti e satelliti che hanno oceani di metano! :D ...... sicuramente ....... ottimismo su! ... Gianni! L’ottimismo! L’ottimismo e’ il profumo della vita! .. l'ottimismo vola! :D



Martenson: Intervista a Leanne Baker (Agnico Eagle)

Interessantissima intervista di Chris Martenson ad una “insider” del mondo delle compagnie minerarie in oro, la Agnico Eagle, un discreto pezzo da 90 nel pur piccolo settore dei miners in oro. Pur essendo un director (indipendente) la tipa, che ha 30 anni di esperienza nel settore, pare parlare piuttosto fuori dai denti .. non ha da vendere sostanzialmente niente.



Diversi punti toccati. 

- come i piccoli miners si fanno spesso sopraffare dai debiti (e i big comprano solo quando il frutto e’ maturo o a sconto o ..)


- come lei ad uno che volesse studiarsi una cosa del settore consiglierebbe di guardare soprattutto chi ha e chi non ha dei free cash flows. Martenson fa il paragone con le compagnie dello shale USA (o’ miraaaacolo!): Un pozzo shale si esaurisce sostanzialmente in solo 3 anni. Le spese con arrivano mai ad essere coperte e tutto il settore sta in piedi solo a furia di debiti e emissione di nuove azioni (free cash flow un sogno proibito in questo caso ;D .. specie col petrolio a 40-50 usd/barrel). 


- come gli ore grades (le percentuali di oro per tonnellata di roccia) sono in calo ovunque (una novita’ per noi ;D)


- come negli anni ’80, dopo l’inizio dell’uso della tecnologia dell'"heap leaching" si sono potuti cominciare a sfruttare anche ore grades che prima erano non economici ( l’heap leaching probabilmente e’ stato una delle piu’ grosse cause del prezzo dell’oro sostanzialmente stazionario fra i 250 e i 350 fra 1980 e 2000. Sostanzialmente si tratta di una specie di vasche di decantazione ma piene di roccia macinata .. un po’ come fare il caffe’: la roccia e’ il caffe’ e acidi o quant’altro sono il vapore d’acqua che ne estrae il metallo che interessa .. molto piu’ o meno ;D)


- come di aree con ore grades interessanti, vecchio stile, ce ne sono ancora alcune .. ma hanno il problemino di essere quasi solo in paesi in cui il rischio politico non e’ indifferente


- come chi produce fuori dagli USA ha un bonus nell’avere attivita’ non quotate in USD, una specie di hedge intrinseco


- ...


Trascrizione completa sul sito di Martenson: QUI

Barnard: Gli Agnelli andrebbero sterilizzati, ci inculano da un secolo (Emissioni FCA Edition)

No, davvero, sono troppi, troppi anni che pare che quando c’e’ un’inculata da prendere pare che noi italiani siamo li col braccio alzato, alzatissimo: Io! Io! Io!!

Barnard - GLI AGNELLI VANNO STERILIZZATI. CI INCULANO DA UN SECOLO. EMISSIONI FCA.
Adesso la Commissaria europea Elżbieta Bieńkowska, come sapete, ha lanciato un’azione punitiva contro l’Italia, CONTRO L’ITALIA NON CONTRO QUELLA MERDA DI JOHN ELKANN, perché Fiat Chrysler ha fatto gli stessi trucchetti software della Volkswagen per camuffare le emissioni inquinanti dei suoi veicoli. 
L’azione viene lanciata dalla Commissione contro l’Italia, per un’azienda figlia del Fascismo, che dal 1950 in poi ha rubato al Sud Italia 3.000.000 di miliardi di lire (citaz. Sergio Zavoli) facendo vivere decine di migliaia di operai in condizioni congolesi, che prezzolava il PCI italiano (Napolitano bastardo) perché Roma pompasse con milioni di dollari l'acquisizione delle succursali Fiat da parte dell'URSS, che faceva auto talmente di merda che senza cifre cosmiche di sovvenzioni statali e senza quella merda di Romano Prodi sarebbe morta sul Libero Mercato come uno scarafaggio in cantina, e che oggi se n’è andata a pagare le tasse in Inghilterra, e ci ricatta pure. 
E l’azione viene lanciata dalla Commissaria europea Elżbieta Bieńkowska contro l’Italia, che con la Fiat Chrysler ha ormai a che fare come Balotelli ha a che fare con l’Africa. 
Gli Agnelli vanno sterilizzati, deportati e gli va bene se non li consegniamo direttamente all’ISIS con un Corano avvolto nella pancetta nella valigia di Sergio Marchionne e John Elkann. 
Ste merde ci inculano da un secolo. Se non vivessi in un Paese dove il cittadino medio adora essere sodomizzato, proprio lo adora, vi direi di non comprare mai più una…. Sé, ma andate a cagare italiani.

Alluncinte. Se ne vanno dall’Italia, sono una multinazionale americana che paga tasse in UK e chissi ricorda che altro .. e se si fanno beccare a fare malestri paghiamo noi italiani?!?! 

Io devo far conto di non essere italiano, devo pensarmi straniero .. anzi, un alieno, ecco. Sono un marziano. E a vedere 'ste cose mi faccio delle matte risate. Ecco, cosi’. Perche’ se ci pensi da italiano che paga le tasse ..


WGC: L’oro nei suoi usi industriali, tecnologici, medici ...

Aaagh! L’oro! Che schifo! Roba da Trump, roba da ricconi dimmerda! .. e ibbambini nelle miniere in Africa! Aaagh! ... l’oro, una roccia da dare al cagnolino per giocarci! ... inutile ... cheskifo! ... 

Ok, a parte gli usi nei cellulari, computer, elettronica in generale - e quelli ce li ha e li usa anche l’”anima bella”, la stessa che sul litio e sul cobalto estratti dai bbbambiiiini in Africa non ha niente da ridire - forse non sai che ... 



Oro nella lotta ai tumori ...

.. oro nei pannelli fotovoltaici (e fortuna che l’argento e’ stato ridimensionato in questo campo perche’ ,, costa! :o)

.. oro nei vaccini ...

... oro negli strumenti di diagnosi delle malattie ...


.. e va be, oro nei chip dei computer ...
ecc... 

Feltri: Intervista a Martin Ford. "I robot distruggeranno il lavoro, quindi serve il reddito minimo garantito"

In questo articolo del Fatto parla Martin Ford (noi ne parlavamo un anno fa QUI), autore di un best seller recente sull’impatto dei robot nelle societa’ umane e su che futuro ci aspetta. Il libro di Ford l’ho solo iniziato e poi mollato, piuttosto noioso, un sacco di cose che sapevo gia’ e secondo me reticente ... la mia domanda infatti e’ “perche’ ci si dovrebbe sbattere tanto a dare soldi a miliardi di persone (se no chi li compra i prodotti di un'industria a quasi totale automazione?) in un mondo in cui una decina di persone e’ proprietaria della meta’ del mondo?”. Tanto vale trovare una scusa, una bella guerra, che so, contro un sanguinario dittatore (va sempre di moda ;D) come Putin, o che so io, o sviluppare un bel virus sterminatore .... ti pare? Se il mondo e’ in mano a una manciata di persone, persone che, fra l’altro, credo abbiano una consapevolezza sui limiti del pianeta, delle risorse e dell’energia, superiore a quella dell’uomo medio .... 

Un assaggio dell’intervista sul Fatto



Perché serve anche il reddito di cittadinanza? 
Se molti posti di lavoro andranno distrutti per colpa dei robot, dobbiamo assicurarci che le persone abbiano comunque soldi da spendere o l’effetto perverso dell’innovazione sarà di paralizzare tutta l’economia. Costa molto, certo: negli Usa 1000 miliardi all’anno se vogliamo darlo a tutti quelli che hanno tra i 21 e i 65 anni. Molti dicono che è socialismo, ma in realtà è un approccio molto market oriented: l’alternativa è una massiccia ingerenza dello Stato nella vita delle persone con case sociali, sussidi, ammortizzatori ecc. 
E come si finanzia? 
Intanto rivedendo gli attuali schemi di welfare state. E poi con con alcune tassi, per esempio sulla anidride carbonica. 
Chi lo deve ricevere? 
Tutti, anche chi ha già un reddito, deve essere universale per evitare che si trasformi in un incentivo a non lavorare. Molti Paesi soprattutto del Nord Europa hanno benefici generosi per i disoccupati ma producono un esito paradossale: chi non lavora riceve più soldi di chi accetta un posto di lavoro poco attraente, per esempio in un fast food. Le resistenze maggiori alla mia proposta le ho trovate proprio nei Paesi che hanno una solida tradizione di welfare state. Comprensibilmente, sono molto restii a metterla in discussione. (...) 

Potete leggere tutto sul Fatto (che mo mi fa causa per aver estratto una parte del suo testo soggetto a copyright? .. ma no, dai, ragazzi, vi stavo facendo pubblicita’, con link e tuttecose! :D) ... la cosa piu' interessante direi che sono i commenti, in gran parte “clueless”, senza indizi, naif .. per esempio il piiiiiccolo dettaglio del problema delle risorse non rinnovabili e della fine dell’energia a basso costo avra’ pooooco-poco da dire nel mix che determinera’ il futuro della nostra specie ... quanto a commentare nell'articolo manco ci provo, sapete ... ;D


PS: abbastanza ridicola la seconda parte del titolo “siate creativi o una macchina vi sostituira’” ... quindi tutti creativi, tutti illustratori, tutti a fare pubblicita’, tutti artisti, tutti a dipingere, tutti grafici, tutti a startappare? Mah.



---


giusto per non dire che sarebbe meglio sterminarli direttamente?



... ma chi era quel grande maestro della chiesa medievale che alla domanda “perche’ esiste il male” rispondeva che “se non non avremmo misura del bene”? 

.... allo stesso modo se sei ricco e non ci sono peones .. che gusto c’e’ ad essere ricco fra solo ricchi?!

mercoledì 17 maggio 2017

Identificato come spam


Ennesimo commento - a questo articolo del Fatto - evidentemente etichettato come “Non Legittimo”:



SPAM. Il mio commento, le mie opinioni sono SPAM. Evidentemente che sia stato Seth Rich e non i tanto sventolati russi a fregare Clinton e DNC e’ una bufala, non e’ mica vero che di questo si parla. Ma anche se non fosse vero, l’importante e’ che le pecore i cittadini manco ne sentano parlare per sbaglio, le pecore i cittadini devono solo sentire un ronzare costante e ripetitivo su Trump associato a qualcosa di brutto, quando uno sente la parola Trump deve associare mentalmente solo “venduto ai russi”, “che ha abusato del suo potere” e simili. Come cani di Pavlov. Non devono aver dubbi che la narrazione dei merDia non sia l’unica e la vera. 




Commenti come questi vanno tutti bene, il mio no, e’ SPAM. 

Le “profezie di Michael Moore” (tz! come se anche i pro-trump non l’avessero detto in massa sin dall’inizio che lo avrebbero ammazzato o ci avrebbero almeno provato, complici i “suoi” amici del Partito Repubblicano) ... la Golden Shover, certo e Ruby Rubucuori e le troje e blablabla, il piddinoide tipo (e non solo) ci va a nozze con i pettegolezzi, le minchiate e il voyeurismo dai poveri ... le offese ai sostenitori di Trump (sempre fan, non puoi semplicemente preferirlo, nonostante faccia schifo, a quella “perla” della Clinton, no, se sempre un fan, un maniaco esaltato. E va bene.) ... lo “Zar” Putin .... va tutto bene, e’ tutto moderato, tutto legittimo, tutto ok. Il mio commento NO, e’ SPAM.


E va bene (si fa per dire). Continuiamo cosi’, facciamoci del male.









No, davvero, ma vi rendete conto come la narrazione ufficiale dei merDia e’ faziosa ed artefatta? Ora si scopre che quasi certamente e’ stato questo membro del partito democratico a far uscire i famosi leaks su Hillary - su cui nessuno ha approfondito, e cioe’ l’oggetto dei leaks: le porcate di Hillary e del Partito Democratico - e non i favoleggiati hacker russi con cui ci hanno massacrato i maroni per mesi e mesi ... ma non e' una notizia! Nulla, silenzio stampa! Guardate che e’ scandaloso. E costante. E' uno scandalo costante, giorno dopo giorno, da anni, da lustri ... probabilmente da sempre, ma negli ultimi anni e’ una roba degna del miglior Goebbels (ripeti una menzogna abbastanza volte e diventera’ una verita’).

La narrazione ufficiale e’ tutta una fuffata scandalosa. Il mostro Assad che stermina il proprio popolo (come prima Saddam e Gheddafi)... Trump pazzo e colluso-venduto ai russi ... l’UE e l’euro che proteggono ... i russi che “invadono” la Crimea ... intanto in Yemen niente, a Mosul niente, nessun crimine di guerra americano ... e’ tutta propaganda. Chiunque abbia il tempo e la voglia di informarsi un po’ in rete e in altre lingue ne scopre che la meta basterebbero a provocare conati di vomito. 


Niente, hanno deciso che la narrazione deve essere quella a punto. La gente deve bersela e zitta, supportare “il piano”. Che e’ sempre quello, alla fine aggredire la Russia (e l’Iran). Ci porteranno alla III Guerra Mondiale e i piddini e piddinoidi e anche i coglioni di destra saranno tutti li ad applaudire e a urlare “di piu’!”. Sigh. Marionette.



---

Oh! Ma come? Jeri tutti i TG ha pontificare con servizioni su come quel pazzo sadico sanguinaro Hitler di Assad sterminava la sua stessa ggente in forni crematori ... 




... ops, tutte cazzate! Ma quelle erano news, e il mio commento, per dire, SPAM. Commenti come il mio SPAZZATURA e la loro merda invece .. rettifica oggi nei TG delle minchiate sparate jeri, con tanto di cartone animato (visto coi miei occhi, credo fosse il TG1)? Si si, come no, speraci.


Oggi Trump ha parlato della peggiore e piu’ concentrata caccia alle streghe della storia americana (il suo legame coi russi, il suo aver rivelato “preziosi segreti di stato” all’ambasciatore russo.. e Comey.. e la Madonnina in carrozza ... sara’ una merda, sara’ un coglione, quel che vuoi, ma ha ragione! Allucinante.

Ed e’ tutta cosi’, tutta cosi’, tutta cosi’, tutti i santi giorni. Fake news a mezzo merDia di massa, balle, distrazioni, altre balle, mezzeballe, balle al 100%, distrazioni, distrazioni, balle, mezzeballe  ... tutta cosi’. 

Naturalmente nessun titolo di TG e manco di giornale, che io sappia, su Seth Rich .. quello e’ complottiiiiismo! (alla Aldo di Aldo, Giovanni e Giacomo). Macccerto ... bisogna proteggere la ggente da questi complottismi. Grrr. 


---

Tradotto su Come Don Chisciotte da HMG, da MoonOfAlabama. Sulle uccisioni di massa del sanguinario Assad: 

2. A febbraio, Amnesty International (che promuove gli interventi della NATO) ha pubblicato una relazione ad effetto su presunti omicidi nelle prigioni siriane. Come scrivemmo al tempo: 
“Un nuovo report di Amnesty afferma che il governo siriano ha impiccato tra i 5.000 e i 13.000 prigionieri in un carcere militare in Siria. Non c’è nessuna prova, si basa tutto su fonti anonime. I numeri stessi sono stime che nessuno scienziato e nessuna corte accetterebbe mai. È fantascienza, come dimostra il titolo del documento, “Mattatoio umano”. 
Il Dipartimento di Stato americano ora riutilizza questa falsa relazione e ci aggiunge immagini satellitari, mal interpretate, per diffamare ulteriormente il governo siriano: 
Stati Uniti: Siria brucia corpi per nascondere la prova delle uccisioni di massa.
Nelle sue ultime accuse, il Dipartimento ha dichiarato di credere che circa 50 detenuti al giorno vengano impiccati nella prigione militare di Saydnaya, circa 45 minuti a nord di Damasco. Molti dei corpi sono [sarebbero, condizionale magari visto che si parla di “credere"? Er] poi bruciati in un forno crematorio “per coprire l’entità degli omicidi di massa che si verificano”, ha dichiarato Stuart Jones, il principale diplomatico statunitense per il Medio Oriente, che accusa il governo di Assad di sprofondare “in un livello ancor maggiore di depravazione”. 
Il dipartimento ha rilasciato fotografie satellitari che mostrano quel che è descritto come un edificio carcerario, modificato per ospitare il forno. Le foto, riprese nel corso di diversi anni a partire dal 2013, non dimostrano che l’edificio sia un crematorio, ma mostrano una costruzione che può sembrarlo.
Se ce ne fosse uno nella prigione Saydnaya, come mai nessun testimone di Amnesty ne ha parlato nella recente relazione? Questi testimoni sono stati in quella prigione e hanno osservato tutti i dettagli. Hanno detto che tutti i morti vengono sepolti in tombe di massa. 
Un esperto militare olandese ha esaminato le immagini del satellite e l’interpretazione che lo Stato ne dà e si chiede: 
Ian Grant @Gjoene – 6: 2 PM – 15 maggio 2017
È uno scherzo @StateDept? Anche prima del 27 agosto ’13 queste “aperture” erano presenti. Vedasi i filmati allegati da Terraserver.com (03 aprile ’13) #Sednaya
Un altro specialista approfondisce: 
Aldin Abazović @CT_operative – 5:33 – 15 maggio 2017
Immagini che mostrano il presunto forno crematorio della prigione di Saidnaya, #Damascus #Syria. Per quanto non mi piaccia parlare di questo argomento, queste foto non dimostrano nulla. L’edificio potrebbe essere una semplice caldaia o un locale di riscaldamento per la struttura carceraria. A meno che non si effettui una visita, non c’è modo di dimostrare alcunché. È facile manipolare immagini satellitari. Basta mettere un’etichetta x sulla cosa y. Non posso confermare quale particolare parte della prigione sia né per cosa sia utilizzata. 
Il Dipartimento di Stato non ha alcuna prova a riguardo, tranne la relazione di cui sopra, che non dice nulla di un crematorio, e alcune immagini satellitari che non mostrano ciò che il dipartimento asserisce. 
Si vuole gettare fango sul governo siriano sperando che ciò faccia effetto. Questo rilascio di non-notizie creerà alcuni titoli nelle pubblicazioni “occidentali”. Probabilmente è propaganda per una guerra ancor più ampia in Siria.


Sulla barzelletta di Trump venduto ai russi (un miliardario! Venduto.. solo questa fa un tantinello ridere. Solo un pochino):

3. Il deep state ce la sta mettendo tutta per ottenere l’impeachment di Trump. Ieri è stata lanciata una nuova, ben preparata e coordinata campagna contro di lui. 
Anonime dichiarazioni al Washington Post sono state “confermate” da affermazioni analoghe a Buzzfeed, da (probabilmente) le stesse fonti. Le voci possono anche avere un fondo di verità, ma le conseguenze pratiche, ancorché pompate, sono innocue. WaPo:
Trump ha rivelato informazioni altamente riservate al ministro degli esteri e all’ambasciatore russi
Il presidente ha rivelato informazioni molto riservate in una riunione alla Casa Bianca della settimana scorsa, secondo attuali ed ex funzionari di Washington, che hanno aggiunto che le divulgazioni di Trump hanno messo in pericolo un’importante fonte di intelligence sullo Stato Islamico.

(Hmm – come fanno a sapere “ex funzionari” cosa è stato detto nell’ufficio ovale e con quali conseguenze?). Ci vogliono sei paragrafi di calunnie per scoprire cosa sia stato divulgato
Trump è andato fuori script e ha iniziato a parlare di una minaccia terroristica dell’ISIS legata all’uso di laptop in aereo

Hahahahahahahaha! Capito? Trump “s’e’ lasciato sfuggire con Lavrov che i terroristi di ISIS potrebbero usare i laptop in aerei civili come arma. Minchai! Che rivelazione di segreti militare statunitensi al nemico! Pazzesco, tutto sto casino mediatico scandalistico propagandistico .. per questo ?!? Allucinante.

Questo è un metodo arcinoto ad Al-Qaeda nella penisola araba. Se l’ISIS in Siria ha copiato questo modus operandi è interessante, ma non sensazionale. 
Potrebbe essere un po’ più interessante sapere dove si stiano preparando queste operazioni, ma su quante città l’IS effettivamente governa? 
Il consigliere di sicurezza nazionale McMaster, che era nella stanza, nega ufficalmente (addirittura al paragrafo otto!) che fonti o metodi siano stati rivelati
L’unica notizia è che Trump ha dato a Lavrov un suggerimento su una minaccia terroristica
Se Putin avesse appreso di un potenziale attacco ISIS su un aereo americano, vorreste che condividesse tale informazione col governo U.S.A.? Certo che sì. 
Ma Buzzfeed e altri organi anti-Trump soffiano sul fuoco, e quelli di Lawfare si scatenano: 
Se il presidente ha spifferato queste informazioni, allora ha violato il suo giuramento. 
Follia totale. Trump avrebbe offerto tali notizie come parte del suo accordo con il governo russo. Lo scambio di intelligence è un’attività regolare anche tra parti che abitualmente non si amano. È nell’interesse di tutti farlo. Che esso sia avvenuto, e anche se implicava alcuni dettagli importanti, non è una notizia. 
Peggio: e' invece il pubblicare che tale discorso sia avvenuto che può aiutare i terroristi. Come dice Emptywheel :
queste fonti molto scandalizzate sono proprio loro che stanno [..] condividendo informazioni che sono così delicate. 
Se divulgare le informazioni date dal presidente è così scandaloso, perché le fonti le danno ai media globali? Perché WaPo e altri le pubblicano?   
Trump è stato eletto col sostegno dell’esercito americano. La Clinton era spalleggiata da corporation ed intelligence (power triangle). Ha vinto il primo. Ora l’intelligence del deep state, coadiuvato dalla parte danarosa del Partito Democratico, vuole farlo fuori. Il costante fuoco di notizie false contro di lui prepara solo il terreno. 
I tre esempi di fake news di cui sopra non contengono alcuna notizia. Il loro unico scopo è quello di influenzare i lettori esagerando piccoli fatti. 
Questa propaganda spudorata, senza contraddittorio, mette in pericolo il funzionamento della democrazia. Il quarto potere è ora solo uno strumento di manipolazione. Non ha più alcun valore.

Per la persona media una via d’uscita da questo attacco è quella di cercare, utilizzare e promuovere fonti alternative. L’altra è di arrendersi.
---

Bellissima questa frase di zio Jesse:

Trump is not the problem— he is a symptom.

martedì 16 maggio 2017

Hebba: Inquadrare il crollo delle produzioni minerarie d’argento in Cile nel primo trimestre 2017

Fonte: SRS Rocco Report


Quelli della Hebba Investments riprendono ora una grafica di Steve St.Angelo uscita ieri o ieri l’altro in cui Steve faceva notare il crollo delle produzioni d’argento in Cile - giu' di piu’ di 1/4! - nel primo trimestre 2017 rispetto al primo trimestre 2016.

Interessante .. anche se io non amo queste grafiche “spot”, puntuali, riferite a certi determinati timeframe, perche’ possono essere variazioni anche sensibili ma relative, una specie di rumore di fondo per intenderci. Per dire, che ne so, potrebbe essere dipeso (nello specifico non lo e’, e’ per farmi capire) da uno sciopero generale che ha colpito il paese andino o che so io.
Preferisco sempre le grafiche di piu’ largo respiro, in cui certe punte o certi minimi li puoi “tagliare via”, per cosi’ dire. 


Non che Steve non lo faccia ma quelli della Hebba ora approndiscono il concetto in una maniera che mi pare molto intelligente e sul pezzo. 


Muir: E’ il piu' grosso trader in commodites dell’Asia il grande venditore dell’argento in queste ultime settimane?


Presente il curioso declino del prezzo dell’argento nelle ultime settimane che ha fatto tanto strippare il nostro vecchio amico Turd? 

Kevin Muir di The Macro Tourist - riportato QUI dai Tylers - ha scoperto qualcosa che potrebbe spiegarlo.

Nello stesso time frame di questa stravagante performance si e’ sviluppata anche una crisi non indifferente di uno dei piu’ grossi gruppi mondiali di trading in commodities, il Noble Group, che per altro era gia’ stato oggetto dell’attenzione dei Tylers e nostra non troppo tempo fa ..


I CDS come sappiamo sono una forma di assicurazione e quelli sul gruppo Noble - 1000 impiegati ad Hong Kong - sono diventati velocemente piu’ costosi nelle ultime settimane. 

Nello stesso lasso di tempo in cui il prezzo dell’argento faceva quello che faceva i bond del gruppo Noble facevano di questo:


L’idea di Muir e’ che trovatasi nella merda la Noble si sia messa a vendere alcuni asset, fra cui, indovina, l’argento. Non l’ha fatto come nei casi che bolliamo come possibili-probabili-sicure manipolazioni del mercato, smollando tutto in 5 minuti, ma un pochino alla volta, cercando di non massacrare subito il prezzo. 

Se cosi’ fosse e’ probabile che questo lungo sciacquone nell’argento sia finito. Almeno sino al prossimo di qualche altro grande gruppo visto che il mondo stenta ancora ritrovare la crescita, la mitica dea crescita, che tutti si auspicano e anche dalla Cina si sentono arrivare sempre maggiori scricchiolii, con effetti sulle commodites da anni e ancora in questi ultimi mesi.  


Palisade: SP500, Oro e Miners nei crash dal 1973 ad oggi

Interessante carrellata di grafiche sul comportamento di S&P500, oro e miners durante i crash di mercato piu’ importanti dal 1972 ad oggi della Palisade ripresa QUI dai Tylers. 




Reuters: “Macchinetta” distributrice di auto di lusso inaugurata a Singapore

Ooooo! Finalmente! Se ne sentiva proprio la mancanza. Finalmente e’ arrivata la "macchinetta” distributrice di macchine di lusso (Bentley, Ferrari, Lambo..):


Dove? A Singapore. Ok, un po’ fuori mano.


L’unico problema e’ che dopo che hai messo le monetine l’auto viene fatta cadere per il vano centrale dell’edificio :(

lunedì 15 maggio 2017

Durden: Perche’ Obama intasca 3,2 milioni di dollari per un discorso a Milano


Voci dall’Estero - ZERO HEDGE: PERCHÉ OBAMA INTASCA 3,2 MILIONI DI DOLLARI PER UN DISCORSO A MILANO 
Zero Hedge commenta come e perché Obama ha recentemente ricevuto 400.000 dollari da Cantor Fitzgerald e ben 3,2 milioni di dollari in un convegno a Milano per dei semplici discorsi al pubblico. I pagamenti rappresenterebbero una sorta di schema per una corruzione “legale”: i presidenti vengono pagati cifre esorbitanti per delle semplici conferenze sia prima che dopo l’incarico, e questo vale come esplicito segnale per il presidente in carica, che saprà di poter ricevere lo stesso trattamento.




QUI trovate, sul sito della Seeds&Chips che ha organizzato l’evento, una simpatica lista dei vari sponsor-partner dell’imperdibile evento, importantissimo per le sorti dell’umanita’. Soprattutto quel che ha detto O’bomber. 

Alcuni nomi: Pepsi, Intesa SanPaolo (!), KPMG, Alfa Romeo (?), Amadori, Coop, Carrefour, A2A, Lavazza, Illy, Microsoft (!), 3M .... 



domenica 14 maggio 2017

Giannini: Quel piano ignorato dal governo per deviare i barconi in Tunisia / LaStampa: I microbi africani rafforzeranno i nostri bimbi

Interessante questo sito segnalato da NukeTheWhales


Giulio Lolli - Una soluzione al problema dei migranti dalla Libia
(...) L’Unione Europea dovrebbe allestire a proprie spese campi di raccolta e riconoscimento profughi direttamente qui in Libia, in accordo con il governo di Tripoli e la città di Zuara. 
I migranti si fermerebbero in questi centri per qualche settimana, riceverebbero cibo e assistenza, i loro documenti verrebbero controllati e, una volta assicurato il loro status di rifugiato o semplicemente di cittadini liberi di muoversi, con pochi soldi potrebbero acquistare un regolare biglietto aereo per il paese europeo preferito, invece di dare migliaia di euro a scafisti senza scrupoli. 
A quel punto si creerebbe la voce che in Libia ci sono controlli severi, per cui quelli che non hanno le carte in regola per espatriare non arriverebbero nemmeno più. (...) 

.. beh, a quanto pare comunque l’idea non e’ proprio originale, senti qua che si impara ora:




Capito? C’era un piano gia' tutto pronto per mandare i migranti in Tunisia, a Gerba, dove dopo gli attentati i turisti vanno sempre meno. Mantenerli li sarebbe costato anche un botto di meno. E tutti in hotel, non in campi improvvisati. Li con calma si sarebbe potuto lavorare per determinare chi ha veramente diritto allo status di rifugiato (il famoso 5% degli arrivati) e per gli altri - a cui prima o poi si dice che devono tornare a casa loro e regolarmente diventano clandestini, destinati al lavoro nero e forme di neoschiavitu’ che nel contempo massacrano ancora di piu’ il mercato del lavoro italiano e i diritti conquistati in generazioni - sarebbe stato piu’ facile tornare a casa propria. I veri rifugiati poi sarebbero potuti volare in Italia in tutta sicurezza dal vicino aeroporto di Djerba. Il tutto spendendo quasi la meta’ e una volta che la cosa fosse divenuta nota avrebbe probabilmente scoraggiato chiunque tentasse solo la fortuna dall’imbarcarsi e rischiare di affogare nelle tragiche traversate che vediamo da ormai troppi anni tutti i giorni o quasi in tv.


Perche’ non si e’ fatto cosi’? E com’e’ che gli italiani manco sanno di questa proposta?



Al di la della retorica h24 a cui siamo sottoposto da anni ormai, quella della "madonnina col bambino in fuga dalla guerra” (che poi semmai sarebbe i bambini visto che da quelle parti si fanno in media 4-5-6 figli) dietro a tutta questa storia c’e’ parecchio che puzza, ma proprio tanto. Trafficanti che hanno messo su un mercato miliardario, mafie di qua e di la del Mediterraneo, un business dell’accoglienza che come diceva Carminati “rende piu’ del traffico di droga”, traghettatori e soprattutto presidenti e boss vari di associazioni sulla cui moralita’ e spinta etica avere dei dubbi e’ proprio il minimo ... 

Ma niente, nei merDia e’ praticamente sempre la stessa favola della madonnina col bambino che scappa dalla guerra .... a furia di menarla con una narrazione palesemente falsa - arrivano quasi solo uomini di 20-30 anni, le donne sono una minoranza, solo dalla Nigeria ne arrivano in percentuali degne di nota e temo spesso per alimentari traffici come quello della prostituzione, i bambini pocchissimi. E solo un 5% ottiene il riconoscimento di rifugiato - il solo effetto che otterranno e’ di fare incazzare sempre piu’ una popolazione italiana che gia' soffre la peggiore depressione da almeno un secolo (grazie euro, fra l’altro)

Alcune altre ovvieta’ indicibili le ricorda poi qui NukeTheWhales:



Liberticida - Gommoni, ONG e Puttanazze, il mistero dei migranti in Libia si sta svelando.
(...) Tratta che è molto interessante dal punto di vista economico, se ogni migrante paga minimo 3.000 euro per arrivare sulla costa ed essere imbarcato nei gommoni quest’anno con almeno quattrocentomila migranti in transito parliamo di cifre ben oltre il miliardo di euro. Soldi a cui andranno aggiunti i fondi stanziati dai governi occidentali per “fermare il traffico”. 
Un bel business anche quelle delle navi controllate dalle ONG che prelevano i migranti stessi a poche miglia dalla costa. Ricordiamo che tanti soldi confluiscono in queste ONG, organizzazioni che non pubblicano bilanci e che investono a loro discrezione, stipendiando tra l’altro i “volontari” che per qualche migliaio di euro al mese accolgono i migranti. Tutto legittimo, per carità. 
Pensavate che i medici e gli infermieri lavorassero gratis? Di questi tempi anche i 2.700 euro che Medici Sans Frontieres e Emergency pagano ogni mese sono soldi anche per un neolaureato, spesso costretto ad accontentarsi di molto meno, lavorando e facendo i turni per una clinica privata in Italia. E poi fa curriculum. 
A questo punto è facile immaginare che gli scafisti telefonino direttamente alle ONG (cosa tra l’altro riportata nel rapporto Frontex, non da siti complottisti) o che siano le luci stesse delle navi al largo che indichino agli scafisti quando partire, sia come sia gli scafisti sanno esattamente quando far partire i gommoni. Droni e satelliti ormai controllano le coste libiche e movimenti strani di vecchie navi mercantili o pescherecci sono facilmente rilevabili. Senza i gommoni realizzati da “misteriose” aziende tunisine, che incassano decine di milioni di euro all’anno per i loro servizi, i migranti semplicemente non potrebbero partire. 
Infatti si è appena aperta una nuova rotta, i migranti provenienti dal Bangladesh arrivano in Egitto con l’aereo, da lì compiono un lungo viaggio attraverso il Sudan e la Libia fino ad arrivare a Zuara, diretti verso l’Italia. 
Cosa vengono a fare in italia? 
E’ presto detto, sono appartenenti alla classe media, comunque in Italia si sta meglio che nel loro disgraziato paese, l’obbiettivo è quello di ottenere un permesso di soggiorno e alla lunga di potersi liberamente spostare verso altri paesi europei. Nel frattempo vanno avanti a colpi di ricongiungimento familiare al fine di garantire una pensione minima e assistenza medica gratuita agli anziani della famiglia. 

Non mi sembra strani pensare che molti di loro sono i terzi o quarti o quinti figli o sesti figli di famiglie della media borghesia. Si lascia al primo figlio maschio l’eredita’ dell’attivita’ al paese e, come facevano i vikinghi, ai figli cadetti si lascia che vadano a cercare fortuna altrove .. magari anche per tutto il resto della famiglia. 



Altri benvenuti dalle organizzazioni di assistenza, che ricevono miliardi di euro per sfamarli e assisterli, facendo lavorare tanta gente, italiani che altrimenti resterebbero disoccupati. Lavoranti nelle coop, insegnanti di italiano e altri, tutti volti buoni per una certa parte politica e per il controllo del territorio. 
Del migrante non si butta via niente, e poi mica hanno l’etichetta con la scadenza!

Non riderei tanto di chi fa questo ragionamento: le sicurezze sociali, sanita’, pensioni, che qui in Europa sono state lentamente e duramente create non sono manco per sbaglio la regola nel resto del mondo e impedirsi di pensare che non facciano gola mi pare ridicolo.




E’ soprattutto questa atmosfera di cose indicibili, proibite che mi fa incazzare, questa specie di pensiero unico, non puoi dire bah che ti saltano alla gola, come cani pavloviani, che mi preoccupa e mi fa pensare a come doveva sentirsi un dissidente sotto il fascismo. 

Una nuova forma di fascismo soft questo del XXI secolo, che incredibilmente riesce ad usare diritti degli omosessuali e lesbiche, migranti e no borders, come foglie di fico e strumenti per attuare politiche iperliberiste al riparo ed anzi protetti dai popoli di sinistra, ormai giustamente degni di essere chiamati sinistrati.


Vota il candidato dei banchieri Rothschild e Attali se no arrivano i fascisti! Tieniti l’eurone “che ti protegge” e istituzioni bruxellesi in mano a 20mila lobbisti di multinazionali e iperbanche se no arrivano i nazionalismi e le cavallette. Fai finta di niente su tutte le rogne e la merda che gira attorno ai migranti perche’ la societa’ multietnica sara’ bellissima (anche se tutti disoccupati. Nooo, tensioni sociali aggiuntive? Ma cheddicimai?) e se dici ma sei un fascista-nazista-razzista degno di un trattamento di rieducazione in un gulag.